Français English Italiano Deutsch Español
demnächst
Próximamente

Si desidera ottenere i prezzi dei nostri servizi, o semplicemente avere qualche informazione?

CONTATTACI

Ordalies Facebook

Armamento

Spade Scramasax Corazze Caschi Punte di lancia Arcieri Francische Scudi

sword C' è a partire dal terzo secolo dopo cristo, che la spada romana scompare a favore di Spada. Nel V secolo, questa grande spada è stata democratizzata nelle forze armate, tanto nella fanteria che in cavalleria. La Lunghezza lama può variare da 70 a 90 cm, e 120 cm per gli spade di origine Sarmati. La loro larghezza è 5-6.5 cm alla base della lama.

Sull'esempio della spada romana portato dai soldati del Basso Impero, il grande spada è un'arma formidabile. Un certo numero di teschi del periodo merovingio sono stati trovati parzialmente scalpato. Gli esperti concordano sul fatto che con le tecnologia moderne, come il laser, non avrebbe potuto fare meglio. sword

La corrente orientale: Ispirato gli popoli Asiatici e Caucasici, quest'è caratterizzato da un lungo, lama stretta. Il manico ha una guardia, solitamente di piccole dimensioni, e una estremità più stretta e gestire termina con un piccolo disco a forma di pomo. Sulla manica, garni con lastre d'oro per le parti di gli più ricchi, e un semplice "pontet" per collegare la lama a un imbragatura .

sword Il corrente Danubio e Romano-Germani: Benche che, le grandi spada è noto dal tempo di Germani. Questo tipo di lame seguono tre principali fasi d'evoluzione. All'inizio del V secolo fino al 480 dopo cristo, si parla del un tipo di spada che si chiama "Krefeld", il nome omonimo della città in Germania. Il fodero caratteristiche un ingresso cesellato, e un punta che ricorda un volto umano. La seconda fase principale è rappresentato dalle spade con fogli d'oro, è la moda Danubio tra gli anni 460 e 530. Questo è grande spada lunga 70-90 cm di lunghezza e 5-6,5 cm, con un manico in d'oro. Il fodero nel frattempo, viene fornito con due "Pontet" gemelli, di rifilato vetro o di granati. La terza fase prevede spade datazione 570-580. Essi sono caratterizzati dall'arrivo di teste triangolari a fine montaggio della lama. Questi pezzi, alcuni dei quali dispone di un anello collegato alla pomelo (collegamento simbolico tra un uomo un signore della guerra), diventato lo standard di spade merovingia.

seax Il termine scramasax, appare prima volta negli scritti di Gregorio di Tours. Questa è una delle armi più iconici delle apparecchiature Germani, che proseguirà fino al Medio Evo in forme e dimension variato.

I primi coltelli da combattimento appaiono al momento della "Téne" (tarda età del ferro) nel i tombe Celti. Queste medie coltelli dimensioni,a tagliente unico, hanno un dorso diritto o leggermente curvo indietro. Tuttavia, questo elemento è raro in Europa e il suo uso scarsamente definita.

seax E nella il terzo secolo che questi coltelli si stanno diffondendo nelle tombe di uomini. Si tratta di piccole dimensioni di coltelli, le lame non superano i 20 cm. Allo stesso tempo, i modelli più grandi stanno emergendo nel nord Europa. Questi pezzi, ispirati alle armi effettuate dai Celti, e gli Iberi, sono stati trovati nelle torbiere della Danimarca, che misura lungo una quarantina di centimetri e larga 5-6 cm. Questi persistono nel nord Europa fino al quarto secolo. Le loro grandi dimensioni e forma suggeriscono un uso marziale.

seax Dal quarto secolo, una serie di coltelli stanno emergendo anche nel resto d'Europa, in particolare con l'arrivo degli Unni, che diffondono di pugnali finemente decorati, e di spade a doppio taglio. Allo stesso tempo, di coltelli di grossi dimensioni 60 cm sono adottati nelle classi superiori della regione del Danubio. Condita con granati e piastre d'oro, ma queste armi sono rari in questa forma, e andare scompaiono verso il VI secolo.

Gli Popolazioni più povere posseggono hanno anche un coltello di buona produzione. Lo studio di un scramasax del VI secolo ha dimostrato eccezionali qualità intrinseche. Per confronto, noi troviamo un acciaio di questa qualità al Giappone al XI secolo. La maggior parte dei scramasaxes trovati dagli archeologi mostrano significativi segni di usura sui taglienti, e dimostra un uso intensivo. Questo ci porta a credere che queste armi sono state usate come strumenti, come i nostri machete moderni.

seax Risultante da diverse influenze culturali, orientale e occidentale, il scramasax e nato come tale nel VI secolo dC, ed è ampiamente utilizzato dai guerrieri. Il filo di lama riferito, da 40 a 60 cm, di solito massiccia e saldati alla fucina, dà un taglio potere eccezionale. Tra le mani dei guerrieri meno fortunati, dobbiamo vedere un pezzo di grande importanza, alla volta arma e strumento, che sostituisce efficacemente la spada. Nelle classi più ricche, la scramasax dimostra di essere una arma di valore. La lama è decorata, e il fodero che riceve di rivetti e di parti intarsiati.

mail armour Cotta di maglia: Questa è una di protezioni più popolari dell'antichità e una di più affidabile. Esso Appare nei Balcani nel terzo secolo, nella regione di Ciumesti, in Romania. A partire dal V secolo, i soldati indossano un cotta di maglia sopra maglia massiccia. Ha più o meno i maniche lunghe e cade a metà coscia. Questa è l'armaturala più apprezzato degli armate Romani e degli Germani, grazie alla sua facilità di riparazione e le sue elevate prestazioni nel tempo. Il suo elevato costo di produzione al momento potrebbe spiegare la scarsa presenza di esso in tombe germaniche. In effetti, questo tipo di armatura era riservato fosse per un ricco aristocratico o di guerrieri.

lamellar armour L'armatura lamellare: Usato fin dall'età del bronzo, questo tipo di armatura è stato sviluppato principalmente in Oriente. È con i popoli dell'Asia centrale, che questa armatura sembra sviluppare. Sua fabricazione è abbastanza semplice. I piatti, di ferro o di bronzo sono forati e tenuti insieme con lacci di cuoio. Sebbene le scoperte di queste piatti di ferro sono rare, essa sembra che questa armatura aveva trovato una mania tra il Germani. Due copie sono stati trovati soprattutto in francese-Alamanes, tombe Krefeld-Gellep e più tardi, di Niedertzotzinger. L'ex forte romano di Newsteed Inghilterra ci ha dato lascia, più di 300 piatti di armatura lamellare. scale armour

L'armatura a squame: Usato in Medio Oriente dal 1700 dopo cristo. DC, l'armatura a squame era diffuso nell'esercito romano, soprattutto tra gli ufficiali. Dal terzo secolo, esso si diventando democratizzarsi, con l'arrivo di cavalieri catafracti. E quindi probabile che questa armatura, molto apprezzato per sua brillante lato, dotò gli ufficiali di diversi armi Germanici e Romani.

helmet E 'difficile determinare la proporzione di guerrieri germanici che hanno usato un casco nell'esercito. Le scoperte archeologica sparsi e la documentazione latina ci suggerisce che i Germani andavano alla battaglia senza casco. La maggior parte dei caschi indossati dai Germani veniva da esperienze diverse: saccheggi, il recupero sul campo di battaglia, nero e diplomatico mercato regali dovrebbero essere le principali fonti di approvvigionamento.

Il personnaggi più importanti degli eserciti Germani, portavano quando ad essi i caschi di origine romano-bizantine. Si trattava di parti particolarmente decorati, fabbricate nei laboratori d'orafo. Il Spangenhelm o casco a segmenti sono riservati per le élite aristocratiche. Senza protezione nasale, questi caschi sono dotati di copri guance e, talvolta, di un coprire-nuca di maglia d'acciaio. Questi locali costeggiano di caschi di origine romana e le produzioni locali,come quello di Trevieres.

Sopra una ricostruzione del casco di San Bernardo, uno dei pochi caschi risalenti al V secolo dC. Esso si compone di segmenti in bronzo dorato con oro e di ferro per l'interno, il tutto rivettato.

spearhead Se la lancia, "hasta" in latino o "framee" in germanic, è una caratteristica comune degli eserciti antichi, è un arma particola importanza fra i Germanici. In Effeto, la lancia è il simbolo dell "uomo libero" nella società Germanic. I guerrieri sono accompagna di questa lancia nel tutti negli assemblati, processo e sul campo di battaglia.

Le differenze tra i modelli di lance sono numerosi. Essi variano in forma e dimensione a seguendo il popoli, e alcuni sono per lo sfarzo o uso d'insegne sul campo di battaglia. spearhead

Una delle armi più comuni in Europa tra le popolazioni germaniche resti "l'Angon" usato pesantemente dai Franchi, gli Alemanni ei Burgundi... Derivato dal pilum romano usato dai soldati di Cesare, questa grande sbarra di ferro è finita per una punta spinato. Questa grande punta rastremata si inserisciti facilmente nel un scudo o in il corpo dell'avversario. Le barbe, chi supera dalla punta impedisce l'arma di venga rimosso una volta che è penetrato il bersaglio.

spearhead E 'difficile determinare nel questa misura in cui gli arcieri sono stati utilizzati nell'esercito germanic. Anche se l'arma è conosciuto e diffuso, soprattutto per la caccia, gli scritti menzionano in generali i germani come dei cattivi arcieri. Inoltre, molti di loro considerato l'uso dell'arco alla guerra come degradante. Tuttavia, sappiamo che i Vandali, Ostrogoti e dei popoli di origine germanica vicino Sarmato-Alani e Unni avevano cavalieri arcieri. Due tipi di archi sono a dissociare:

Il grande arco germanic, antenato del longbow inglese usata nel Medioevo, è stata utilizzata sia per la caccia e per la guerra. I testi dell'epoca lo menzionano frequentemente e archeologia ne ha rialzato delle tracce, tra cui un arco lungo perfettamente conservato in una tomba scoperta a Oberflacht vicino a Francoforte. L'arma, di una altezza che avvicina a due metri, è stata ricavata da legno di tasso. Dei depositi di frecce abbondano nelle tombe merovingi, certi ai fini rituali, altri più suggerendo tuttavia un'utilizzazione marziale. spearhead

L'arco a doppia curvatura o composito abbiamo proveniamo dei popoli asiatici del orientale e centrale. È un pezzo di alta tecnologia composto in legno, tendine animale, corno e osso alle sue estremità. Se l'arco chiamato "riflesso", era già nota ai Romani, dai gli Unni erano in uso era una novità. La sua portata è stata di circa 150-170 metri, in tiro in campana e trenta o cinquanta metri in tiro diretto. Questo arco si vedeva dotato di una grossa punte in ferro a dimensioni tre pinne, estremamente sfilacciarsi.

throwing axe Il nome di francisca fu dato tardivamente e probabilmente in modo improprio, alle asce di lanciare, questa si trova a profusione nelle tombe Franc, al nord est di Gallia e di Germania. Di forma e di dimensioni variabili, questa si democratizza ampiamente in tutta Europa.

Questa ascia altamente profilato, lanciato dai guerrieri franchi prima dell'impatto del lato armato ai suoi avversari. Poteva era, secondo i test effettuati recentemente, raggiungendo con forza un nemico a una decina di metri, da allora, quando il lanciatore ha stampata una rapida rotazione. Questa arma di piccola taglia (il manico raramente supera i 40 cm di lunghezza e 20 centimetri per il ferro) attrezzava tanto bene l'aristocrazia quanto i semplici guerrieri.

shield Questa è la base difensive, di tutti i soldati dell'antichità. Nel V secolo dC, i Germani usavano per la stragrande maggioranza degli scudi rotondi e piatta, o di sezione lenticolare. Queste scudo fanno 80 cm a 100 cm di diametro per il più grandi di modelli.

shield Come i modelli realizzati per l'esercito romano, alla stessa epoca, si tratta di una serie di listelli di legno incollati insieme su 2-3 livelli di spessore, cerchiato di cuoio spesso, cuciti o borchiati. Per molte persone, questi scudo sono stati circondati da elementi metallici, ma solo qualchè scoperte sono attestati, che ci fa pensare che fossero per corredi funerari o per la parata. Il centro dello scudo è costituito da un elemento metallico di forma emisferica o conica, chiamato umbone. L'umbone sta dimostrando di essere una formidabile arma in combattimento: in la battaglia, l'impatto può rompere lo scudo del nemico, mentre in singolar tenzone, può essere usato per colpire un avversario direttamente in faccia.

shield I Germani non scrivando, i testimonianze romani sono la nostra unica fonte di documentazione sull'uso di scudi da parte dei germani, e in particolare in battaglia righe. Alcune formazioni tattiche emergono da questi dati: - la testa di cinghiale, assimilabile al "cuneus" (angolo) dell'esercito romano di cui la formazione in forma di un trapezio permetteva a questi di incaricare in massa compatta e di creare una vera pressione sulle linee avverse.
- il muro di scudi, è la formazione a scopo difensivo, per si proteggere dalle proiettili del nemico. Questa formazione è simile alla formazione romana, che si chiama "tartaruga", anche se non è garantito che questa formazione in movimento può abbia potuto fatto spostando per gli Germani.
Si richiede molta pratica, una buona organizzazione dei soldati, e l'utilizzazione di scudi uniformi per una buona tenuta di questa formazione.